Servizio Prossimità

Ascolto, sostegno ed accompagnamento
Attività di informazione
Riduzione dei rischi e del danno
Intervento diretto nei luoghi di vita
Indirizzamento ed attivazione della rete socio-sanitaria

Il Servizio di prossimità attua il suo intervento direttamente nei luoghi di vita delle persone con una problematica di consumo o dipendenza da sostanze legali e/o illegali offrendo informazioni, sostegno e un’immediata consulenza socio-sanitaria.

Intervento

L'approccio di prossimità interviene a livello di presenza territoriale (spazio pubblico, quartieri, luoghi di incontro, a domicilio) come pure nelle relazioni dirette con le persone in situazioni di crisi, di difficoltà o di marginalizzazione, sostenendole e accompagnandole nella loro quotidianità. L'intervento avviene attraverso attività di informazione, mediazione, intervento precoce, sostegno ed accompagnamento. Gli operatori di prossimità promuovono attività di prevenzione, riduzione dei rischi e del danno ed un’ attiva promozione della salute direttamente nei luoghi di vita.

Programmi

Gli obiettivi del Servizio sono focalizzati alla diminuzione dei rischi e dei danni correlati al consumo, abuso e dipendenza da sostanze legali ed illegali. Vengono attivate o riattivate le risorse significative utili alla persona per affrontare la sua situazione di disagio.
Il Servizio favorisce l'attivazione della presa in carico socio-sanitaria svolgendo un ruolo attivo nel favorire l’accompagnamento e la frequentazione alla rete di servizi.

organigrammaok-f05f875d85f7d465d629db0a2de8c63a

Fondazione

Consiglio di fondazione:

Ha il compito di vigilare sulla realizzazione degli scopi della Fondazione e di impostare le linee direttive del servizio. Si riunisce 3 volte all’anno. Approva i preventivi finanziari e i consuntivi. Esamina annualmente il rapporto di attività del Servizio e nello stesso il SMQ. Nomina i membri del Consiglio di direzione, dell'Ufficio presidenziale e l’Ufficio di revisione. In caso di bisogno provvede alla nomina di commissioni speciali. Funge da organo di ricorso contro le decisioni interne al servizio.
Responsabile: presidente
La carica di membro del CdF è benefica e si svolge a titolo grazioso. Vengono tuttavia riconosciute delle indennità e la rifusione delle spese vive cagionate dall’attività. Le stesse sono disciplinate dal rispettivo Regolamento.

Ufficio di revisione:

É organo esterno. Ha il compito di verificare la gestione finanziaria e contabile dell’istituzione e di stendere il relativo rapporto di revisione all'attenzione del CdF.
Viene convocato una volta all’anno.
Responsabile: Fiduciaria

Ufficio presidenziale:

É nominato dal Consiglio di fondazione. É composto di 3 membri: il presidente, un membro del CdF e dal direttore. Ha il compito di collaborare con la direzione nella gestione del servizio. Provvede, su proposta della direzione, alla nomina del personale, ad eccezione di quello di direzione.
Si riunisce 6-8 volte all’anno.
Responsabile: presidente