Laboratori
Programmi e obiettivi

La dipendenza da alcol, a seconda dei casi, può essere superata perseguendo l’obiettivo del controllo del consumo oppure quello dell’astensione totale. Nei casi di politossicodipendenza, in presenza quindi di sostanze illegali, l’obiettivo da perseguire è l’astensione dal consumo.
L’insieme delle attività lavorative, occupazionali e ricreative hanno quali ulteriori obiettivi:

  • Favorire l’astinenza/il consumo moderato di alcol
  • Orientarsi verso l’astensione dal consumo di sostanze psicoattive illegali
  • Aumentare la stima di sé e l’autonomia
  • Stabilizzare le situazioni da un punto di vista psico-fisico e sociale
  • Permettere lo svolgimento di attività ad un ritmo adeguato alle possibilità
  • Valutare le capacità residue
  • Agire sulla salvaguardia della salute con particolare riguardo ad un’alimentazione equilibrata
  • Facilitare la mobilità operativa
  • Favorire l’informazione, la partecipazione attiva dell’utenza, la socializzazione e lo scambio di opinioni e punti di vista

L’attuazione del programma terapeutico è basato su attività lavorative, occupazionali e ricreative il cui intervento si può articolare in quattro fasi. Il passaggio dall’una all’altra è effettuato in base agli obiettivi che si ipotizza di poter raggiungere e che saranno oggetto di verifica periodica.

Prima fase

osservazione: è un periodo generalmente della durata massima di 3 mesi, la cui conclusione coincide con il secondo incontro di valutazione. Lo scopo è di permettere alla persona ammessa di potersi ambientare e di consentire agli operatori sociali, in collaborazione con la rete, di verificare i presupposti iniziali della presa a carico.

Seconda fase

consolidamento degli obiettivi: rafforzamento e potenziamento della prima fase, con la definizione di nuovi obiettivi.

Terza fase

mantenimento degli obiettivi: verifica delle potenzialità dell’utente, valutazione per decidere se continuare il programma con un inserimento socio-professionale o con un programma di mantenimento di quanto raggiunto.

Quarta fase

reinserimento socio-professionale: stage esterni, programmi di inserimento professionale (USSI), ricerca di un posto lavorativo, inserimento in un posto di lavoro. In questi casi la persona inserita ai Laboratori può beneficiare del sostegno diretto di un operatore responsabile che dispone di conoscenze e contatti privilegiati per agevolare il suo reinserimento.