Informazioni

Fatti e cifre

L’essenziale sulle sostanze e sui comportamenti che creano dipendenza in Svizzera.

Modello dei quattro pilastri

La politica svizzera delle droghe mira a ridurre il consumo di droga e le sue conseguenze negative per i consumatori e la società a lungo termine. Si basa su quattro pilastri: prevenzione, trattamento, riduzione del danno e regolazione.

Con la revisione della legge sugli stupefacenti (LStup) nel 2008, la politica delle droghe a quattro pilastri sviluppata sullo sfondo dell’epidemia di eroina è stata sancita nella legge.

Ampliamento del concetto dei quattro pilastri

La commissione federale per le questioni relative alla droga (CFQD) ha ampliato il concetto dei quattro pilastri introducendo la dimensione dei tre comportamenti di consumo – a basso rischio, problematico, dipendenza – e allargandolo parallelamente a tutte le forme di dipendenza e non solo alle droghe illegali.

Modelle Del Cubo It (1)

Strategia nazionale delle dipendenze 2017 -2024

Consumo, sostanze, rischio

Cosa sono le droghe?
Le droghe sono sostanze disponibili in natura o create artificialmente che, introdotte nell’organismo, possono modificarne la funzione a livello biologico, psicologico e sociale e, a seconda della sostanza, possono creare una dipendenza prevalentemente fisica o psicologica.
Questa definizione non tiene conto della legalità o meno delle sostanze. Anche alcol, tabacco e medicamenti rientrano in questa categoria e, in caso di abuso, danneggiano la salute nonostante il loro uso sia accettato nella nostra società.

 

Sostanze legali o illegali
La distinzione tra sostanze legali o illegali è di natura giuridica. Legale non significa “senza rischi”.
L’alcol è sicuramente la sostanza legale più diffusa ma anche alcune “smart drugs” o “natural drugs” possono essere ottenuti legalmente, questo non perché siano inoffensive, ma perché non sono ancora state inserite nella lista delle sostanze stupefacenti. Le informazioni a questo riguardo sono spesso manipolate per favorire la vendita, ma i rischi legati al consumo sono spesso difficilmente prevedibili. Spesso le uniche informazioni che abbiamo sulle droghe sono costruite discutendo con le persone che incontriamo e frequentiamo, consultando i mass-media, ascoltando gli spacciatori. Generalmente, riceviamo informazioni imprecise e poco affidabili.

 

Valutare i rischi e conoscerne le conseguenze
Riflettere sul “perché si consuma?”, conoscere le sostanze legali e le sostanze illegali più diffuse, ti può permettere di fare delle scelte consapevoli. Il consumo di droghe, oltre ad essere punito dalla legge, può avere conseguenze importanti sulla vita, la salute, le finanze, le relazioni.

Nel caso ci si accorga di avere un problema con una sostanza, è importante parlarne con una persona, se possibile un professionista, che sarà in grado di dare un aiuto.

Addiction
Sostanze

2C-I e 2C-B

Il 2C-B e il 2C-I sono dei derivati sintetici della mescalina in forma di pillola o di polvere che vengono rispettivamente ingoiate o più raramente sniffate.
Il dosaggio è molto variabile. Se sniffati sono sufficienti tra i 2 e i 15 mg al massimo.

Addiction
Sostanze

CAT – Methcathinone

Il methcathinone, anche conosciuto con il nome di CAT, efedrone o “jeff”, è una sostanza sintetica molto simile al principio attivo del khat vegetale, il cathinon. La differenza tra il CAT e la pianta di khat è paragonabile alla differenza tra la cocaina e la pianta di coca.